Ingegner Guido Gay

Ingegnere di 73 anni laureato al Politecnico di Milano nel 64, di origine Piemontese, nazionalità Italiana e Svizzera, particolarmente dotato come “inventore” ideatore progettista e costruttore in svariati campi della tecnica sempre con idee originali fuori dagli schemi consueti, partiva nel 1968 come imprenditore di una ditta di strumenti elettronici di misura, appassionato velista e marinaio, nei primi anni 70 iniziava a studiare i primi veicoli sottomarini teleguidati inserendosi nella storia come pioniere di questa tecnica, nel 1979 fondava la società GAYMARINE per la produzione dei sottomarini robotizzati PLUTO, specializzandosi in apparecchi molto adatti al settore militare della caccia alle mine e per ricerca scientifica, nel 1990 iniziava il progetto di un originale catamarano a Vela, il DAEDALUS, adatto al diporto ma anche particolarmente attrezzato per servire da nave madre ai veicoli sottomarini PLUTO, dopo una lunga esperienza di navigazione oceanica comprendente un giro del mondo e un secondo attraversamento dell’oceano Pacifico, si dedicava a sperimentazioni di nuovi ritrovati per l’esplorazione dei profondi fondali marini.

Ritrovare la "Corazzata Roma"nel 2012 è stata la sfida che ha permesso di creare nuovi strumenti che alla ?ne, oggi, hanno ottenuto un risultato da considerare all’avanguardia nel mondo.


L'Ingegner Guido Gay il sottoscritto e 

la Signora Gabriella

(ROMA 2012)



Il Deadalus di proprietà dell'Ingegner Gay

con a bordo il Pluto Palla 


Immagini dal fondo


Immagini dal fondo