Per non Dimenticare 09-09-1943.....17-06-2012

 

 

09/09/1943    09/09/2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Porto Torres 9 settembre 2015

Inaugurazione "Memoriale"

 da parte dell'ex Ministro

 Arturo Parisi 

 

-Porto Torres 9-9-2015- 

Caro Conti,
Qualora non lo avesse ancora fatto il nostro carissimo Nicola Puggioni, le invio di seguito poche righe che integrano il pensiero fuggevolmente affidato al cronista de La Nuova Sardegna che l'8 mi aveva intervistato all'uscita della Basilica di San Gavino.
Ho visitato il suo sito. Penso che, nel ricordo affettuoso di suo padre, rappresenti un contributo prezioso per la memoria di tutti.
La ringrazio perciò per mia parte per il suo impegno, con la speranza di un nuovo incontro.

Arturo Parisi



 Porto Torres  2015 

dedica del Sindaco di 

Caldes De Malavella (Spagna)

 

 Trieste ottobre 2015

foto di gruppo con l'ìngegner Guido Gay 

 

Pubblico per Gentile Concessione di

Valentino Mattei e Alessandro Busonero

un interessante articolo apparso sul

Bollettino del Centro Documentazione e Studi Cassinati

(cliccare sul titolo)

I caduti della Regia Nave Roma e il Lazio meridionale

 

 

 

In ricordo dell'amico e superstite Roberto Rosini 

 

                                                                                                                                                                              

   NON C'è FUTURO SENZA MEMORIA

 

 

 

 La storia dell'affondamento della 

Corazzata Roma

 Da bambino, mi sembrava una favola.... Una favola che, avevo sentito raccontare parecchie volte da mio padre Vasco, uno dei pochi superstiti, scampati a tale tragedia. una favola che costò la vita a 1352 uomini. E oggi a distanza di anni sono riuscito a ricostruire, facendomi raccontare dalla viva voce dei pochi superstiti, ciò che accadde quel tragico pomeriggio del 9 settembre 1943. Tutto comincia dopo la scomparsa di mio padre nel 1992, per curiosità decisi di saperne di più su quella favola, in casa avevo il suo diario personale e, alcune foto che lo ritraggono con altri compagni. Avevo però impressi nella memoria i suoi racconti. Sai!! mi diceva: ho visto i miei compagni morire annegati, mangiati dai pescicane, due me li caricai a spalle e si salvarono. Quindi iniziai le mie ricerche. Non volevo, che questa storia fosse dimenticata, cominciai a scrivere lettere a chiunque poteva darmi informazioni e, con grande stupore alcuni giorni dopo incominciai a ricevere notizie. La più bella tra tutte fu una telefonata fattami da un superstite di Lecce, Carlo Leone che chiamò a casa mia e appena alzai la cornetta del telefono sentii una voce che mi disse: Dimmi che tu sei figlio del mio amico fraterno Vaschino, ebbi un sussulto, Vaschino era il nome che solo in casa si usava e, non sentivo più quel nome dalla scomparsa appunto di mio padre. E poi altre storie il tutto racchiuso in cartelline blu come il mare, ad ogni una un nome e tanta storia racchiusa. Ho fatto mostre, conferenze, ma sopratutto ho raccolto tutto quello che potevo raccogliere PER NON DIMENTICARE. Fino al  settembre del 2009, quando durante una breve vacanza a Livorno, seduto al bar a colloquio con una cara amica Laura, mi disse :< Tu non puoi tenerti tutto questo materiale solo per te, devi farlo conoscere, devi fare conoscere la storia della Corazzata Roma, dei suoi valorosi uomini, di tuo padre, e oggi, l'unica soluzione per arrivare a tutti è un sito, Un tuo sito!!! dove metti a disposizione di tutti la tua storia>,..... sinceramente tentennai un poco ma poi, una volta rientrato al mio bel paese Rivoltella Del Garda, ridente cittadina sulle sponde del Lago di Garda, mi misi al lavoro. Pensai alle parole di Laura,.... pensai, che forse era giusto e, giunto il momento di mettersi in gioco, ed eccomi a voi, spero che visionando questo sito, riesca a trasmettervi delle emozioni, le stesse che in tutti questi anni ho personalmente provato, un grazie di cuore a tutti coloro che hanno e continuano a condividere questa esperienza.

 

 A MIO PADRE

UN DOVEROSO PENSIERO VOGLIO RIVOLGERLO , CON LA SPERANZA E LA CERTEZZA CHE DALL'AZZURRO DEL CIELO ABBIA GRADITO.

Giovan Battista



 

 Il riconoscimento all'Ingegner Gay da parte della Marina Militare